Benkei a New York diabolical hard-boiled sotry

benkey_a_new_york_interno3
Benkei.

Benkei a New York, manga creato dalla fusione dello sceneggiatore e scrittore Jimpachi Mori (Autore di Tajikarao), e dai disegni del maestro Jiro Taniguchi ( autore di innumerevoli opere, tra cui Garouden e l’uomo che cammina ),

narra le vicende Benkei, un omone grande e grosso dall’aspetto pacifico che però nasconde un segreto.

Apparentemente il nostro protagonista è un barista nonchè un incredibile artista in grado di riprodurre qualunque quadro alla perfezione ,riuscendo ad ingannare anche i critici più esperti.Ma ,come dicevo prima ,nasconde un segreto:Infatti in realta egli è un sicario,un sicario su commissione per vendetta.

Le storie narrate in Benkei a New York non avranno fili conduttori  tra di loro ,l’unico che le storie hanno in comune è il protagonista Benkei  che ,sotto ingenti pagamenti, effettuerà brutali omicidi con il solo scopo di vendicare il committente coinvolto del torto subito.

cadf17aceaa3faf314871bc74547b857
Un esecuzione di Benkei.

La bellezza di questo manga non è tanto la trama delle varie storie che consente in pochi e semplici dialoghi di capire le dinamiche della vicenda narrata, ma il modo in cui vengono raffigurate le esecuzioni del nostro sicario.

Gli omicidi di Benkei sono strani, affascinanti nella loro crudezza e violenza.

Egli rifiuta l’uso delle armi da fuoco, che danno una morte fulminea e priva di significato ,visto che ad ogni sua vittima vuole far provare non solo dolore fisico provato per la coltellata o per lo strangolamento, ma anche quello del cuore e della mente, in modo che tutta la loro vita e gli errori commessi gli scorrano davanti, e con essi la paura di trovarsi davanti quell’uomo dall’aspetto fisico così rassicurante ma dall’anima così diabolica.

Non capiremo mai cosa Benkei pensi, cosa lo spinga ad agire in questo modo, quali siano i suoi rapporti con la vita e cosa egli pensi del mondo che lo circonda e della malvagità che lo permea, arrivando addirittura a colpire il suo cuore e a dotarlo di un diabolico istinto omicida.benkei-a-new-york-2

Ci darà l’impressione di essere un uomo che vive in una profonda solitudine, che sia deluso dal mondo in cui abita e che sembra agire in nome di principi che non ci è dato conoscere, dato che Benkei stesso non ci dirà nulla di sè, nè farà la morale alle sue vittime.

Infine come non elogiare le tavole del maestro Jiro ,perfette in ogni singolo tratto che renderanno l’intera opera una vera goduria visiva.

 

-Tato Nerd-

E voi che avete letto questo articolo vi è piaciuto?

Ditemelo commentando qua sotto ,oppure nella sezione contattaci sul nostro sito troverete la nostra pagina Facebook e la nostra casella di posta.

Di seguito troverete il link per poter acquistare il manga 🙂

AMAZON: BENKEI A NEW YORK 

Precedente Life is Strange, quando il videogioco diventa arte. Successivo Jiro Taniguchi,il Giapponese d'Europa.