Due chiacchere con..Mirca Ferri

Bentrovati a tutti cari lettori!Dopo un po’ di tempo torna la rubrica”Due chiacchere con…”grazie alla collaborazione con la pagina “Io leggo autori emergenti” che ringraziamo di cuore e le cui opere possono essere trovate sulla pagina “Bookshop-letterature d’esordio” nella sezione catalogo.Detto ciò oggi abbiamo l’onore ed il piacere di potervi far leggere l’intervista concessaci da parte di Mirca Ferri,autore del libro“Radici d’infanzia,ali di vita ”,facente parte del tema del mese scelto per la collaborazione e di cui vi lascio tutte le informazioni utili alla fine delle domande.Detto questo non ci resta che partire con le domande che abbiamo fatto alla gentilissima Mirca:

 1))Una domanda per sciogliere il ghiaccio: Qual è il tuo genere letterario preferito?

1) Il mio genere letterario preferito sono le biografie o storie basate su fatte realmente avvenuti

2)Nella scrittura del libro c’è stato un momento che ti è risultato difficile scrivere o che non riuscivi a rendere come avresti voluto?

2)Ho avuto difficoltà a riuscire ad esprime alcune parti in maniera scorrevole e fluida, così come è il mio modo di scrittura e quando è capitato ho sospeso la scrittura fino al giorno successivo per essere sicura di avere mente e ” penna” più liberi

3)Per te che cosa vuol dire essere una scrittrice?

3) La scrittura per me rappresenta sia una terapia che un traguardo. E’ una terapia al dolore o alla nostalgia se sono malinconica o un tranquillante quando mi sento euforica. Rappresenta un traguardo poiché, sin da ragazza, scrivere è stata la mia dote più significativa e finalmente ho avuto il coraggio di uscire dall’ombra e far leggere e valutare i miei testi.

4)È davvero così difficile essere un autore emergente?Secondo te esiste la tattica vincente per poter essere notati da qualche c.e.?

4)Al momento essere un autore emergente significa svolgere un grande lavoro su se stessi, sia a livello professionale che pubblicitario. Le CE spesso chiedono un contributo economico all’autore molto oneroso che ritengo davvero ripugnante, in quanto, come autori, il nostro lavoro dovrebbe essere quello di scrivere e non pagare qualcuno che imprima un marchio sul mio testo e lo mandi in tipografia. Chi non chiede denaro di solito non corregge bozze né fa editing quando spetta spesso all’autore svolgere queste competenze che invece sarebbero onere dell’editore.  Finché le piccole e mede CE non decideranno di collaborare tra loro e creare una ” rivoluzione letteraria ” per contrastare lo strapotere delle grandi case editrici, difficilmente si potrà pensare di vivere con i proventi dei propri testi.

 

5)Qual è secondo te il miglior pregio del tuo libro?

5) Credo che il miglior pregio del mio libro sia l’autenticità che arriva dritta al cuore del lettore.

 

Ringraziando infinitamente Mirca per la sua disponibilità.

Detto questo vogliamo anche specificare per non creare alcun equivoco che noi non abbiamo ancora letto il libro sopra citato,ma abbiamo avuto modo di scoprirlo così come state facendo voi ora leggendo le risposte di questa intervista.Come ciliegina sulla torta vi lascio anche qualche succosa informazione sul libro di Mirca:

gnu

arton150167-ec832

Questo libro parla di un luogo speciale dove ho trascorso la mia infanzia e dove, da giovane, ho mosso i primi passi lavorativi. Le vicende narrate all’interno di esso sono tutte realmente avvenute e di talune, ancora oggi, non si hanno delle vere risposte. È un luogo antico che porta dentro se stesso misteri, magia e figure leggendarie che prendono vita, alimentando la fantasia e talvolta la paura di chi vi ha vissuto. È la storia di diverse realtà familiari, del mutamento di un Paese in perpetuo evolversi che si scontrava con le lotte per i diritti civili dei più deboli e le rigide regole contadine che vigevano allora. Nel mezzo di tutto ciò, in questo contesto bucolico e rurale, vi era un gruppo di ragazzi che con la loro complicità e le loro avventure hanno saputo abbattere ogni barriera sociale, consolidando nell’amicizia il più onorevole dei valori.

gnu

Come già detto potete acquistare il libro attraverso il Catalogo della pagina Facebook Bookshop-letterature d’esordio”.

Se avete letto questo articolo e vi è piaciuto il libro o lo conoscevate già,ditecelo commentando qua sotto ,oppure nella sezione contattaci sul nostro sito dove troverete la nostra pagina Facebook e la nostra casella di posta.

Se volete offrirci un caffè o aiutarci ad ampliare il sito potete farci una donazione qui:

Donazioni

Precedente                 Segnalazione libro                       "Eterno" di Maura Radice              e Cristiana Meneghin                         Successivo Sensazioni immortali di Marianna Panagrosso