Crea sito

Recensione libro :”Semplicemente Giò” di Erika Lenti

BentrovaTi cari lettori!Stamani siamo qua per potervi parlare di un libro molto carino,scritto da Erika Lenti ed intitolato “Semplicemente Giò“.

51b9RiVMESL.jpgIl libro racconta la storia di Giorgia(detta Gio),una ragazza energica e solare ma con un triste passato alle spalle,che per un  incidente voluto dal destino,incontra Liam,un ragazzo dolce e premuroso che colpisce a prima vista la ragazza,così come il giovane che rimane all’istante colpito dalla ragazza.

Ma come tutte le storie che si rispettino per i due non sarà per niente facile poter far nascere qualcosa,anche perchè nella vita della ragazza entrerà in scena un altro misterioso personaggio,un tale di nome Dylan,che con il suo fare enigmatico e tenebroso farà vacillare la ragazza.Quello che però la giovane Giorgia non può sapere è che Liam e Dylan condividono una cosa che farà vacillare i suoi sentimenti …

 

Si dice che il destino sia scritto nelle stelle. Se invece le fatalità non esistessero, se fossimo noi a crearci il futuro, un susseguirsi di eventi non dettati dalla provvidenza ma dalle nostre scelte, cambierebbe la nostra prospettiva sull’esistenza? Chiamatelo destino o semplice casualità, ma la vita si basa su delle scelte, giuste o sbagliate che siano, per la maggior parte delle volte suggerite dal cuore. Che sia una scelta riguardante un amore, una proposta di lavoro, un sogno da perseguire, il cuore è sempre il protagonista. La vita è piena di difficoltà e abbiamo noi la chiave del nostro destino: dobbiamo solo capire quando usarla. Come una chiave di violino messa usualmente all’inizio di un pentagramma, con la funzione di fissare la posizione giusta delle note, ma che può essere usata anche in un punto qualsiasi per identificare un passaggio, un cambiamento.

Ciò che ruota però attorno a questo triangolo amoroso ben riuscito è senza dubbio l’elemento che differenzia questo libro rispetto agli altri racconti di questo genere:Infatti per tutta la durata del libro l’autrice ha voluto inserire la musica,sua grande passione,utilizzando testi e citazioni del gruppo italiano “Modà” per far esprimere ai propri  personaggi i sentimenti che li contraddistinguono,e devo dire che questo espediente narrativo funziona alla grande:Attraverso la musica il lettore ha modo di poter captare in maniera molto forte le sensazioni dei protagonisti,rendendoli di fatto molto più realistici.

L’autrice,che ha puntato tanto su questo fattore,esce sicuramente vincitrice da questa “scommessa narrativa” che funziona,emoziona e soprattutto aiuta a far scorrere con leggerezza l’intera storia.Per chi è amante di questo genere letterario è senza dubbio un libro che merita la lettura.

×
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: