Recensione libro:Absorption i colori del sangue.

Buongiorno e bentrovati nella nostra rubrica dedicata alle nuove proposte.

Dopo un ricco gennaio, pieno di ottimi libri, anche febbraio si sta

downloadrivelando molto proficuo da questo punto di vista. Infatti anche oggi vi proponiamo un libro che ho personalmente apprezzato molto, ovvero Absorption i colori del sangue, di Eugene Pitch.

Il romanzo racconta le avventurose vicende di due persone: Ray, un fotografo sposato con la sua adorata Miranda, sempre in giro per il mondo assieme alla sua inseparabile macchina fotografica, grazie alla quale ha ottenuto lavoro per il National Geographic.

Un giorno mentre si trova ad Amsterdam si trova ad inseguire un assassino, senza però riuscendo a fotografarlo. Questo evento risulterà fatidico per la sua storia, in quanto durante l’ennesimo viaggio con sua moglie, destinazione Bali, succederà’ qualcosa di sconvolgente nella sua vita…

David, il secondo protagonista della storia, è invece un semplice cameriere che vive a Londra, nella quale si era trasferito nella speranza di una vita migliore. Ciò’ però non è avvenuto, tanto che non è riuscito nemmeno ad avere una vera amicizia, se non quella con il professor Jonathan, un signore frequentante il locale dove lavorava David, e con il quale lentamente inizia a confidarsi. Un giorno però anche a David succede un fatto particolare, il cui unico indizio sarà una pipa…

 

 

 

Oltre a questi due personaggi, verranno introdotte altre personalità’, ognuna delle quali determinanti per il proseguo della storia.

I due protagonisti, cosi diversi, si troveranno inevitabilmente a trovarsi ed a collaborare per risolvere le proprie problematiche, le quali risulteranno più collegate di quello che sembra, riuscendo solo assieme a compiere le loro missioni, per le quali sono disposti davvero a tutto.

I colpi di scena in questo bel thriller, uno di quelli scritti davvero come dovrebbero essere scritti, non mancano assolutamente ed il lettore rimane con la suspense di capitolo in capitolo, frutto anche della scelta dell’autore di pubblicare il libro sotto forma di hyperbook*, e gli intrecci sono ben spiegati e davvero avvincenti. I due luoghi dove principalmente si svolge il racconto, la Francia ed il Giappone, vengono raccontate in maniera meticolosa, soprattutto il paese del Sol Levante, potendo ammirare così, oltre alla storia in sé, anche alcune delle bellezze e caratteristiche di questi due paesi.

Altro elemento di spicco è senza dubbio l’arte in tutte le sue forme e per me, amante dell’arte (oltre che del Giappone), è stata davvero una bellissima sorpresa.

Io potrò forse essere un pochino di parte, essendo amante dei thriller fatti bene come questo, però’ visto anche come volavano le pagine durante la lettura, ho divorato il libro nel giro di un paio di giorni, apprezzandolo veramente tanto. Quindi il mio giudizio è super positivo ed invito quindi tutti voi a fare un salto sul sito di Eugene e di leggere questo bel libro! Ringrazio Eugene per la fiducia riposta e per avermi stupita con il suo bel libro.

 

*un hyperbook non è altro che un nuovo tipo di concezione letteraria che propone di utilizzare delle descrizioni minimali, così come le frasi e le descrizioni che devono risultare brevi ma incisive. Un hyperbook quindi non deve essere troppo lungo, ma nella sua brevità deve riuscire a trasportare completamente il lettore.

Vi lascio anche qualche link utile:

LINK ACQUISTO AMAZON=Absorption I colori del sangue

SITO AUTORE=Eugenepitch.com

 

LA #SONGOFBOOK DEDICATA AL LIBRO É…

https://youtu.be/gOsM-DYAEhY

Precedente PAPER MAGICIAN Successivo Recensione libro:Non allontanarmi

Un commento su “Recensione libro:Absorption i colori del sangue.

  1. Pingback: Recensione libro:Conception,la genesi della perfezione di Eugene Pitch – Il Labirinto Dei Libri

I commenti sono chiusi.