Recensione libro:Conception,la genesi della perfezione di Eugene Pitch

Bentornati cari lettori! Oggi torna nella nostra rubrica dedicata agli autori emergenti una vecchia conoscenza, vale a dire Eugene Pitch, del quale abbiamo già avuto modo di recensire QUI

Conception cover.jpgEssendo Eugene sinonimo di sicurezza, ho iniziato la lettura del suo hyperbook Conception, la genesi della perfezione sapendo fin dal principio che questa lettura non mi avrebbe delusa ed annoiata, ed infatti così è stato: L’idea di Hyperbook, di cui vi lascio la definizione qua sotto, mi affascina sempre di più in quanto rende un libro leggero ma ricchissimo di contenuti ben scritti e ben narrati. Ma passiamo a dare un’infarinatura della trama:

La storia è articolata su molti personaggi, ma non è un errore definire la giovane Sarah la principale protagonista del racconto. Questa giovane ragazza, accompagnata sempre dal Dottor Michael Zimmer, ha purtroppo subito l’amputazione delle gambe, e vive perciò su una sedia a rotelle. Questo però non la ferma dal prendere parte attivamente a dibattiti ed eventi dedicati alla libertà delle donne, in particolar nodo di quelle dei paesi islamici. Per questo motivi si farà molti nemici da cui stare attenta, tra cui il misterioso Al Fazan.

Le cose però prenderanno una piega davvero clamorosa ed inaspettata, che verrà scoperta e raccontata anche attraverso gli altri personaggi della storia, tra cui Eugenie, l’agente Muffen e l’ispettore Hans, persone che seppur hanno una storia personale, saranno tutti collegati tra di loro in un’unica grande storia.

Non mi divulgo oltre con la trama del libro perché ho anche già rivelato troppo, ma vi assicuro che la tecnica di capitoli brevi ma incisivi è davvero di grande impatto, e come nel precedente libro, la storia appassiona talmente tanto da riuscire a terminare la lettura in un giorno, complice appunto la lunghezza congrua del libro.

Che altro posso dirvi per convincervi? Beh posso assicurarvi che niente sarà certo, e che quello che penserete coni primi capitili probabilmente verrà stravolto con il proseguire della lettura. Io ringrazio di cure Eugene per avere ancora una volta pensato a noi, e lo ringrazio anche per continuare a creare e divulgare prodotti di grande qualità

Spero davvero che tu riesca a farti conoscere il più possibile perché te ed i tuoi libri lo meritate davvero. Vi lascio qua sotto i link utili e la definizione, per chi non lo sapesse o non lo ricordasse, di Hyperbook:

HYPERBOOK: Con il termine Hyperbook si definisce una lettura dinamica, caratterizzata da frasi, descrizioni Personaggi, e capitoli minimali, ma al tempo stesso ricchissimi di contenuti. Tale tecnica di scrittura  crea quindi libri di una lunghezza congrua ma dall’ampio contenuto ,sicuramente superiore rispetto a moltissimi libri di lunghezza doppia o tripla a quella di un Hyperbook.

Altra caratteristica di questo modo di scrivere sta nell’utilizzo dell’intreccio narrativo, ovvero l’unire i vari personaggi nella macro trama del libro ,anche se fino ad un certo punto del racconto, Pareva avessero una storia o un avventura del tutto personale che poco incastrava con gli eventi principali.

 

 

Vi lascio anche qualche link utile:

LINK ACQUISTO AMAZON=Conception: La Genesi della Perfezione

 

SITO AUTORE=Eugenepitch.com

 

Se volete offrirci un caffè o aiutarci ad ampliare il sito potete farci una donazione qui:

Donazioni

Precedente Recensione libro I fabbri degli dei Successivo Release Blitz:"L'ultimo sorriso'' di Alfonso Pistilli