Review Tour ” Fuga di morte” di Sheng Keyi

Ben ritrovati lettori.

Quest’oggi sono ben lieta di ospitare la tappa del Review Tour dedicato al libro ” Fuga di morte ” di Sheng Keyi, edito in Italia da Fazi Editore.

Abbiamo avuto la possibilità di leggere questo libro in anteprima grazie alla disponibilità della CE che ringraziamo sentitamente.

La copertina del libro.

Iniziamo parlando brevemente della trama del libro, all’interno del quale ci troveremo a vivere le vicende di Yuan Mengliu, un giovane poeta dall’animo inquieto, che si ritroverà assieme al suo gruppo di compagni ed alla fidanzata Qi Zi, al centro di una serie di ribellioni e lotte sociali molto cruente.

Il giovane in breve tempo si troverà in mezzo a due fuochi, tra il suo rifiuto all uso della violenza e la voglia di cambiare davvero le cose attraverso una rivoluzione.

La sua scelta porterà a delle conseguenze che segneranno inesorabilmente il suo futuro,

ed uno degli effetti della sua decisione lo porterà negli anni successivi a scoprire La Valle dei Cigni, un luogo all’apparenza paradisiaco ma che in realtà nasconde dei segreti a dir poco inquietanti.

Fuga di morte è un libro piuttosto complesso, a tratti non semplice da capire e con un filo filosofico e poetico molto presente.

Si tratta di un libro molto particolare, probabilmente non adatto per un lettore che predilige storie semplici e lineari, ma dal mio punto di vista la particolarità di questa lettura lo rende molto accattivante.

Tra le unicità di questo libro degne di nota c’è sicuramente lo stile particolare che ha deciso di utilizzare Sheng Keyi per la stesura del libro.

Se infatti inizialmente il modo in cui sono impostati i capitoli può risultare confusionario, visto anche il continuo salto che viene fatto tra passato e presente, in realtà procedendo con la lettura e capendo il metodo utilizzato dalla scrittrice, si riuscirà a proseguire con scorrevolezza e senza nessuna difficoltà.

La poesia è di grande rilievo all’interno di questa lettura , ed è croce e delizia del protagonista.

Infatti per lui la poesia è uno strumento di libertà e di lotta pacifica, ma se utilizzata nel modo sbagliato può diventare un metodo di oppressione e di violenza, ed avrà modo di testare il potere della poesia in molti degli eventi narrati.

Un’altra cosa degna di nota è sicuramente l’amore, sentimento che guiderà Yuan Mengliu durante tutta la narrazione, sia nel bene che nel male.

Il protagonista avrà modo di vedere e provare diverse concezioni di amore, e di come esso possa essere una lama molto tagliente anche a distanza di anni.

Da non sottovalutare poi i temi trattati nel libro, assolutamente non convenzionali, soprattutto per una scrittrice di origini cinesi.

La protesta di Tienanmen

Al suo interno infatti si parla di rivolte sociali e repressioni nel sangue, con chiari riferimenti alla protesta di Tienanmen, ma si evidenziano anche temi come il controllo mentale e la manipolazione delle masse, utilizzando due modelli contrapposti di totalitarismo che avrete modo di scoprire in tutte le loro sfaccettature se deciderete di acquistare e leggere questo libro.

Probabilmente è a causa dei i forti temi trattati che in Cina questo libro non è mai stato pubblicato.

Questa è una di quelle letture da non prendere alla leggera e nemmeno da leggere di fretta o sovrappensiero, ma è uno di quei libri che ha bisogno del suo tempo per essere letto con calma, per potersi soffermare a riflettere su determinati punti ed eventualmente rileggerli, poichè le sfumature poetiche, politiche ed esistenziali racchiuse all’interno del lavoro di Sheng Keyi sono davvero tante e meritano di essere colte da chi sta leggendo.

Il viaggio che vive Yuan Mengliu può essere considerato come un viaggio filosofico alla ricerca di risposte in grado di far vedere le due facce delle medaglia, che nel caso del protagonista del libro rappresentano la società nella quale è vissuto e quella in cui si è ritrovato successivamente a vivere.

In conclusione Fuga di Morte è un libro che a me personalmente è piaciuto molto fin dall’inizio, nonostante fossi inizialmente disorientata dallo stile dell’autrice.

Si tratta come ho già detto di un libro molto particolare, e quindi non lo consiglio ad un lettore occasionale o a chi vuole una lettura senza grosse pretese, mentre per chi è alla ricerca di un bel libro in grado di far riflettere dall’inizio alla fine con uno stile fresco e diverso dal solito e con delle tematiche interessanti difficili da ritrovare in altri romanzi, allora vi consiglio caldamente l’acquisto di questo libro.

Concludo ringraziando ancora per aver avuto l’occasione di leggere questo libro in anteprima, e se siete interessati all’acquisto, vi lascio qua sotto le informazioni di base ed il link per acquistarlo:

Titolo: Fuga di morte

Autore: Sheng Keyi

Collana: Le strade

Pagine: 430

Codice isbn: 9788893251945

Prezzo : Cartaceo € 18,50, Kindle € 12,99

Data Pubblicazione: 28 Novembre 2019

Link Acquisto: Fuga di morte

Precedente Segnalazione libro "La parte migliore di noi" di Desirèe Sfalanga Successivo Segnalazione libro "Chiudo gli occhi" di Floriana Naso