Rp “ Sogni di mostri e divinitá” di Laini Taylor

Buon pomeriggio amici del Labirinto!


Eccoci qua per concludere il nostro viaggio con Karou e Akiva con la recensione dell’ultimo volume della trilogia di Laini Taylor, edita in Italia da Fazi, che quest’anno ha avuto una nuova e bellissima veste grafica.

LINK PER L’ACQUISTO: SOGNI DI MOSTRI E DIVINITÀ

Dopo le perplessità che mi erano venute con la lettura del secondo volume (di cui trovate la recensione qui), nonostante il finale “scoppiettante” è stato inizialmente difficile trovare lo stimolo per iniziare il terzo libro della saga, Sogni di Mostri e Divinità.

Tuttavia ho dovuto ricredermi, la storia ha ripreso verve e la lettura è stata intensa e emozionante!

“Tanto tempo fa
un angelo e un diavolo premettero le mani
sui rispettivi cuori. E diedero inizio all’apocalisse.”

Dopo la morte di Hazael nel libro precedente, l’autrice ha avuto la capacità di creare una sorta di ansia generale in questo terzo volume; pagina dopo pagina, con lo svolgersi della guerra, aumentava il terrore di veder morire i personaggi che nella lettura ho imparato a capire e ad amare…

Ma si sa la guerra è spietata e le vittime sono il suo substrato energetico d’elezione e la Taylor, da spietato generale non ha deluso le aspettative facendo uscire di scena anche personaggi molto amata.

Ma la Speranza in questo caso non delude e le evoluzioni narrative sono imprevedibili e sorprendenti; possiamo finalmente capire la vera psicologia dei personaggi che si sviluppano, ci mostrano le loro forze e debolezze e diventano indimenticabili.

Con il senno del poi penso che la sofferenza del secondo volume sia completamente ripagata dalla vivacità di eventi di Sogni di Mostri e Divinità; in questo volume si innalza in tutta la sua potenza la forza della speranza, che pervade l’intero arco narrativo; l’autrice ha sapientemente manipolato questa emozione, in modo che i lettori non solo conoscano il suo vero valore, ma lo sentano anche.

Uccidendo Hazael, ha mostrato che la speranza può deluderti; e lasciando vivere Ziri e Liraz, ha dimostrato che non tutte le speranze sono perse.

Dalla sua morte con Madrigalis alla sua resurrezione con Karou, la speranza è il filo conduttore che unisce i mondi e le vicende della serie.


Insieme a Karou, Akiva splende nella sua fierezza, nella sua forza che pervaderà i mondi perché generata dall’amore e grazie all’amore che il sogno di Sulphurus potrà diventare realtà…


“…mare e stelle per sempre.”

Ringrazio Fazi editore per avermi dato l’opportunità di leggere in digitale tutti e tre i volumi della saga e alle ragazze che hanno partecipato con me a questa meravigliosa avventura tra Angeli e Chimere!

IL MIO VOTO:4/5

Classificazione: 4 su 5.

-Fe

×
Please accept [renew_consent]%cookie_types[/renew_consent] cookies to watch this video.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: